Panchine a forma di libri nel nome della cultura

Questa estate se vi trovate dalle parti di Varsavia noterete qualcosa di veramente particolare. La fondazione Zaczytani ha lanciato una bella iniziativa per invogliare i polacchi a leggere e donare i libri usati alle biblioteche ospedaliere.

Decine di panchine a forma di libro aperto sono state installate davanti il Palazzo della Cultura della capitale  polacca e oltre al semplice funzione di adornare il viale, lo scopo principale come già detto è molto più nobile.

Le panchine sono decorate con immagini che richiamano le opere di numerosi scrittori e poeti polacchi come Jan Brzechwa o Agnieszka Osiecka.

Le panchine a forma di libro non sono una novità, nel 2014 a Istanbul furono installate altre panchine a forma di libri. Le copertine erano tutti titoli di autori turchi e lo schienale riportava la pagina più importante del libro che gli avventori potevano leggere.

Dal 16 luglio al 13 settembre 2016 a Birmingham furono installate all’interno di biblioteche, librerie e luoghi culturali oltre 100 panchine a forma di libro decorate dagli studenti di tutti gli ordini scolastici.

Quello polacco è un progetto di grande valore umanistico. Entro dicembre 2017 tutti i libri raccolti verranno donati a 177 ospedali polacchi, 111 nuove biblioteche prenderanno vita e 66 di quelle già presenti verranno arricchite.

Molti autori e personaggi dello spettacolo hanno preso parte all’iniziativa e uno dei libri panchina è stato firmato da 50 dei più importanti artisti e celebrità polacche.

L’esempio di Varsavia ha contagiato in modo positivo anche altre città della Polonia e le panchine sono spuntate anche a Cracovia, Wroclaw, Gdansk e Poznan, tutto nel nome dell’amore per la lettura.

Le foto si possono osservare sulla pagina Facebook della Fondazione.